Home / Italia / Dott Athos Ravera

Dott. Athos Ravera
Medico Psicoterapeuta, Ferrara (FE)

Contatta
scrivi un commento
Aggiungi alla Mia Lista
5.0

1 commento

Piace per: Cortesia, Serietà, Competenza.
[+]
Opinioni sul dott. Athos Ravera X
Consigliato
dal 100% delle persone
5.0
Piace per:
  • Cortesia
  • Serietà
  • Competenza
Presentazione del Dott. Athos Ravera

Sono il Dott. Athos Ravera, Medico Psicoterapeuta a Orientamento Analitico Junghiano.
Iscritto all'Ordine dei Medici Chirurghi della provincia di Ferrara con il numero 03944 e all'Elenco degli Psicoterapeuti dello stesso Ordine.

Socio della Società Italiana di Medicina Psicosomatica.

Mi sono formato come Psicoterapeuta, affiancando alla formazione teorica (specializzazione in Psicoterapia a orientamento analitico, seminari e convegni di studio e aggiornamento) un'importante formazione personale: due psicanalisi durate molti anni, la prima Freudiana, la seconda Junghiana.
Nel contempo e a seguire ho affinato la mia capacità analitica sottoponendo il mio lavoro svolto con i pazienti a molte ore di supervisione con analisti didatti del Centro Italiano di Psicologia Analitica di Milano.

Ho maturato la mia esperienza clinica in diversi contesti professionali e culturali, tra cui due particolarmente significativi: il Servizio di Psicologia Clinica dell'Azienda AUSL di Ferrara, in quegli anni diretto dalla dott.ssa Luciana Vianello, ed il Centro per i Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) diretto dal Prof. Stefano Caracciolo, che attualmente frequento in qualità di specialista.
Queste esperienze mi hanno permesso di acquisire dimestichezza con patologie complesse e spesso gravi di difficile osservazione in ambito privato.

Parallelamente all'attività privata di Psicoterapeuta, ho continuato a svolgere l'attività di Medico in vari contesti, alcuni dei quali ad alto impatto emotivo, come i numerosi anni in cui ho lavorato nelle Carceri e nelle Residenze Sanitarie per Anziani.

Come lavoro

Nel mio lavoro con il paziente vengo aiutato non solo dall'esperienza, ma anche dalla passione per il lavoro psicanalitico. Passione che consiste fondamentalmente nell'ascolto attento alla storia personale.
Questo approccio - che nasce in larga misura dalla disposizione psicologica del terapeuta oltre che dall'orientamento culturale Junghiano - durante le sedute crea quell'atmosfera di comprensione e contenimento che aiuta il difficile lavoro del paziente nel narrarsi anche quando deve toccare aspetti dolorosi della sua storia e dei suoi vissuti.

Il mio approccio, analitico Junghiano, mi permette di raggiungere e modificare quelle strutture psichiche profonde che rendono il lavoro psicoterapeutico più incisivo e quindi anche più duraturo nel tempo.

Il significato del sintomo portato alla coscienza attraverso un percorso emotivo e spesso anche razionale è rivissuto affettivamente dal paziente, in modo da comprendere il suo significato originale. Il sintomo, quindi, non viene semplicemente affrontato per essere risolto, ma viene riletto nella sua genesi e dotato di senso.

Solo in un secondo tempo il lavoro con il paziente sarà teso ad abbandonare il sintomo come difesa ormai obsoleta, anche se questa seconda fase della terapia sarà più una conseguenza spontanea e naturale che non un lavoro mirato e meccanico sul sintomo stesso.

La cura è finalizzata a far emergere quelle risorse che permetteranno comportamenti e modalità diverse e più mature per affrontare la realtà, con il risultato di far sentire la persona al centro delle proprie scelte e più vicino alle proprie emozioni, come scrive magistralmente Friedrich Salomon Perls:

"Il fine della terapia consiste nel far sì che il paziente non dipenda dagli altri e scopra fin dal primissimo momento che può fare molte cose, molte più cose di quelle che crede di poter fare"
(Friedrich Salomon Perls)
Il segreto professionale

Garantisco che tutto ciò che mi viene raccontato durante la seduta rimane nella stanza d'analisi.

Il segreto professionale per lo Psicoterapeuta non è solo un obbligo come in altre discipline mediche, ma una condizione mentale necessaria allo svolgimento del lavoro analitico.

La Terapia

Lavoro con pazienti adulti e anziani.

Il mio lavoro consiste nel dare ascolto autentico e supporto emotivo a persone che si trovano in un momento di difficoltà e vivono sentimenti e sensazioni quali: ansia, paura, dolore, tristezza, solitudine, rabbia, confusione, vergogna, mancanza di autostima, insoddisfazione nel lavoro, difficoltà nelle relazioni interpersonali, incapacità nel gestire lo stress.

Accompagno chi vuole iniziare un percorso per migliorare la qualità della vita, per ripartire, per sentirsi meglio e che per qualche ragione non riesce a farlo da solo.

Propongo i seguenti percorsi:

  • Sostegno psicologico
    Il paziente è aiutato ad attraversare momenti difficili, quali: lutti, separazioni, divorzi, vecchiaia.
  • Psicoterapie brevi ad orientamento analitico
    Quando vi siano singole problematiche o il paziente attraversi delle difficoltà circoscritte, si può intraprendere una terapia breve.
    In genere sono necessarie dalle dieci alle quindici sedute.
  • Psicoterapia individuale ad Orientamento Analitico
    Questo tipo di trattamento richiede un numero abbastanza numeroso di sedute. Il paziente prenderà contatto con il proprio mondo interno, migliorando la sua aderenza alla realtà. Sarà quindi un lavoro impegnativo, che determinerà un cambiamento importante e duraturo.
  • Terapia di coppia ad orientamento analitico e sistemico relazionale
    La terapia di coppia viene svolta in copresenza con una collega Psicologa ad Orientamento Sistemico Relazionale.
    La copresenza di due terapeuti consente un maggiore equilibrio nel setting e una maggiore ricchezza nella lettura dei vissuti e delle emozioni, grazie alla sinergia di due professionisti, in cui i due diversi modelli integrati permettono di affrontare nello stesso tempo sia la dimensione relazionale sia la dimensione inconscia.
Ambiti di Intervento

Mi occupo di:

  • Malattie Psicosomatiche
  • Disturbi d'Ansia (ansia, attacchi di panico, agorafobia, fobie)
  • Disturbi del Sonno
  • Gestione dello Stress e regolazione della Rabbia
  • Disturbi dell'Umore (depressione, disturbo bipolare)
  • Disturbi di Personalità
  • Depressioni Reattive (Separazioni, Lutti)
  • Problemi Relazionali (Amore, Vita di Coppia e relative problematiche, Difficoltà Familiari, Difficoltà nell'Ambiente lavorativo)
  • Problemi legati al Ciclo della Vita (Gravidanza, Depressione Post-Partum, Maturità, Vecchiaia)
  • Difficoltà di Adattamento
  • Autostima
  • Gioco d'Azzardo Patologico
Come contattarmi

Ricevo presso lo studio di:

  • Ferrara in Via Ugo Bassi, 20 (zona Centro Storico)

Tel. 328.35...328.3553705 - Per richieste, informazioni o concordare un primo appuntamento inviare una email dal modulo sottostante.

Contatta privatamente il Dott. Athos Ravera

Nome e Cognome
Urgenza
       
Mail (obbligatorio)
Telefono (facoltativo)
Domanda o richiesta appuntamento
Policy privacy

CHE COSA SCRIVERE
Sentiti libero di chiedere al Dott. Athos Ravera quello che desideri: un appuntamento, una consultazione o semplicemente la risposta ad una domanda. Scrivi tranquillamente, questo è un contatto iniziale.

NOTA
I navigatori sono tenuti a rispettare lo scopo di questo elenco.
I professionisti sono qui per aiutare le persone con il proprio lavoro, questo non è un luogo di aiuto tesi, bibliografie o pubblicità di qualsiasi tipo.

Scrivimi
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)