Dott.ssa Maria Carla Acler
Psicologo Psicoterapeuta, Trento (TN)

Contatta
scrivi un commento
Aggiungi alla Mia Lista
Presentazione della Dott.ssa Maria Carla Acler
"Ritengo che la funzione del terapeuta sia
di essere un compagno del cliente nella sua ricerca
degli aspetti più reconditi del sé e dell'esperienza.
È molto più facile fronteggiare un'esperienza negativa
se qualcuno è proprio lì con te.
"È come andare nel buio" ha detto un cliente.
"È più facile andarci con un compagno che andarci da soli".
Il ruolo del terapeuta è di garantire una relazione sicura,
comprensiva, friendly, che sia reale.
Il terapeuta non sta recitando una parte.
Egli è davvero con il cliente in quell'esperienza.

(C. Rogers)

Alla fine degli Sessanta non esisteva ancora la Facoltà di Psicologia, così ho scelto la Facoltà di Magistero e mi sono laureata in materie letterarie nel 1974. Dopo la Laurea, nella prima fase della mia esperienza lavorativa, ho fatto l'insegnante nelle scuole superiori del Trentino.

Tutto quello che era attinente alla persona e al suo essere nel mondo era al centro dei miei interessi, così appena ne ho avuto la possibilità, nel 1985, ho frequentato il Corso quadriennale di specializzazione in Psicoterapia Centrata sul Cliente, presso l'Istituto dell'Approccio centrato sulla Persona (IACP), fondato a Roma nel 1979 dallo Psicologo americano Carl Rogers e mi sono diplomata nel 1989.
Dallo stesso anno sono iscritta all'Ordine degli Psicologi della provincia di Trento n. 62, con annotazione all'esercizio della Psicoterapia.

Ho fondato l'Associazione Apeiron con un gruppo di colleghi con i quali condivido lo stesso orientamento psicologico, con sede a Milano, attraverso la quale intendiamo far conoscere e diffondere l'Approccio fenomenologico-esistenziale, cui la Psicologia Umanistica e l'Approccio Centrato della Persona fanno riferimento. Attraverso l'Associazione organizziamo ogni anno dei seminari di studio rivolti a colleghi psicologi o medici che appartengono a tale orientamento o lo vogliono conoscere.

Partecipo mensilmente a un gruppo di supervisione tenuto dal Prof. Giulio Fontò a Milano.

Ho incominciato a lavorare molto presto, prima ancora di laurearmi, come accadeva negli anni Sessanta e Settanta e, oltre all'insegnamento, mi sono occupata di problematiche attinenti alla Psicologia collaborando con una Casa di Accoglienza per persone con problemi di disagio personale, sociale e di tossicodipendenza.

Più tardi, ho scelto di lasciare l'insegnamento e di dedicarmi alla libera professione.

Ho dato l'avvio, con altri colleghi, al settore formazione del Consorzio Nazionale delle cooperative sociali CGM (Consorzio Gino Mattarelli), per il quale ho lavorato fino a metà degli anni Novanta.

Negli anni successivi sono stata docente nei corsi di formazione IACP (l'Istituto dell'Approccio Centrato sulla Persona presso il quale avevo completato la mia formazione in Psicoterapia) a Milano, Padova e Verona.

Per alcuni anni, all'inizio del 2000, sono stata Consulente d'Ufficio del GIP (Giudice per le Indagini Preliminari) del Tribunale di Trento, attività che ho deciso di non proseguire perché troppo onerosa sul piano personale e difficile da conciliare, almeno per me, con l'attività di Psicoterapeuta.

Ho scritto diversi articoli – pubblicati dalla rivista Impresa Sociale – sui temi della gestione dei conflitti, dei climi organizzativi, del lavoro di gruppo e della gestione delle risorse umane e della supervisione degli operatori.

Di cosa mi occupo

La mia attività si suddivide tra la Psicoterapia e le attività di formazione e supervisione.

  • Come Psicoterapeuta seguo giovani-adulti, adulti e coppie e mi occupo di:
    • disturbi d'ansia,
    • disturbi dell'umore e del comportamento,
    • problematiche di genere,
    • e in particolare di dipendenza affettiva e di relazioni di coppia.
    Nel mio lavoro di terapeuta cerco di essere il più presente possibile al mondo della persona che incontro per aiutarla a sviluppare dentro di sé le risorse e le potenzialità che le consentano di trovare le risposte più adeguate alle difficoltà che l'hanno messa sulla strada della ricerca di aiuto.
  • Come Formatrice conduco corsi sulla genitorialità, sulla gestione delle risorse umane e sui conflitti per enti sia privati che pubblici. Sono inoltre supervisore degli educatori di alcuni centri di accoglienza per minori con situazioni di disagio familiare e scolastico.
Come contattarmi

Ricevo a Trento, in corso 3 Novembre, 8.
È possibile telefonarmi al 392.03...392.0319316 oppure inviarmi una email attraverso il modulo di contatto sottostante.

Contatta privatamente la Dott.ssa Maria Carla Acler

Nome e Cognome
Urgenza
       
Mail (obbligatorio)
Telefono (facoltativo)
Domanda o richiesta appuntamento
Policy privacy

CHE COSA SCRIVERE
Sentiti libero di chiedere alla Dott.ssa Maria Carla Acler quello che desideri: un appuntamento, una consultazione o semplicemente la risposta ad una domanda. Scrivi tranquillamente, questo è un contatto iniziale.

NOTA
I navigatori sono tenuti a rispettare lo scopo di questo elenco.
I professionisti sono qui per aiutare le persone con il proprio lavoro, questo non è un luogo di aiuto tesi, bibliografie o pubblicità di qualsiasi tipo.

Scrivimi
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)