Dott. Franco Fornari
Psicologo Psicoterapeuta, Trieste (TS)

Contatta
scrivi un commento
Aggiungi alla Mia Lista
Presentazione del Dott. Franco Fornari

Sono il Dott. Franco Fornari e svolgo la mia attività di Psicologo-Psicoterapeuta presso il mio studio privato di Trieste in via L. Ariosto, 2.

I miei riferimenti teorici sono la Psicoanalisi Freudiana e il modello Sistemico Relazionale (Terapia della famiglia).
Grazie alla combinazione di questi due approcci complementari si possono affrontare efficacemente, sia a livello individuale che di coppia e familiare, la maggior parte delle problematiche psicopatologiche conosciute:

  • disturbi d'ansia (fobie, ansie croniche, crisi d'ansia acuta, attacchi di panico, etc.)
  • disturbi affettivi (separazione, lutto, depressione, suicidio)
  • disfunzioni sessuali (disturbi del desiderio, dell'eccitamento o dell'orgasmo, parafilie, etc.)
  • disturbi da uso di sostanze (alcol, droghe, psicofarmaci)
  • disturbi alimentari (anoressia, bulimia, obesità grave, etc.)
  • disturbi di personalità (disturbi privi di una sintomatologia ben definita, in cui un tratto della personalità (o carattere) del soggetto è divenuto particolarmente rigido e fonte di sofferenza di per sé (ad. es. eccessiva attenzione per l'ordine o per l'igiene o per la moralità, al punto da rendere problematici i rapporti con l'ambiente familiare e/o lavorativo, etc.).

Questo breve elenco, però, risulterebbe di per sé riduttivo se non fosse integrato da alcune informazioni supplementari. Ciascuna delle categorie di patologie psicologiche elencate qui sopra comprende, in realtà, una gamma più o meno ampia di disturbi psicologici e del comportamento che differiscono tra loro in termini di:

  • gravità oggettiva (cioè per quanto sono invalidanti per la persona stessa e per quanto interferiscono con la sua normale routine familiare, lavorativa e sociale)
  • gravità soggettiva (ossia per quanta sofferenza infliggono alla persona stessa e indirettamente anche al suo ambiente familiare, lavorativo e sociale)

Ad esempio, la depressione non è un disturbo unico, ma un insieme di sintomi la cui gravità può andare dalla normale reazione temporanea di ritiro, di tristezza, di scarso interesse per ogni forma di piacere, tipica delle separazioni affettive e dei lutti, fino ad un totale isolamento da ogni contatto con il mondo, che sconfina nella follia. Differenze così marcate nella gravità, si possono verificare in pratica in ciascuna delle categorie sopra elencate.

Il mio approccio

Secondo la Psicoanalisi esiste sempre un rapporto diretto e fondamentale tra un qualsiasi disturbo psicologico e/o del comportamento, e la personalità (o carattere) di chi ne soffre.
In altre parole, si può dire che nessun sintomo o disagio psicologico insorge a caso e senza una ragione.

Il modo specifico in cui una persona si ammala, dipende dall'influenza reciproca di fattori ambientali (talune vicende della vita, in una particolare fase della vita di quella persona) e di fattori personali (il carattere, la personalità, appunto).
È per questo che il mio approccio terapeutico è flessibile e suddiviso in due fasi ben distinte.

Nella prima fase, che si svolge invariabilmente in 4 (quattro) incontri a cadenza settimanale, svolgo un'approfondita valutazione che ha il preciso scopo di comprendere quale sia il rapporto tra la problematica che la persona vorrebbe risolvere e la sua personalità, ma più ancora il significato che quella problematica riveste per quella stessa persona.

Alla fine della prima fase sono quindi in grado di proporre, con cognizione di causa, una strategia terapeutica (seconda fase, di durata variabile, in funzione della valutazione complessiva del problema e della persona che ne soffre) che non mira esclusivamente alla scomparsa del sintomo o del disagio lamentati, ma prima ancora alla comprensione dei fattori che lo hanno fatto insorgere, con la convinzione che solo così sarà possibile evitare che in futuro si creino nuovamente le condizioni per una sua ricomparsa.

Attività ed esperienze professionali

Per quanto riguarda la mia attività professionale, oltre alla libera professione:

  • dal 2003 al 2016 ho avuto un incarico come docente caratterizzante di Psicoterapia Psicoanalitica presso le sedi di Padova e Roma dell'IREP, Scuola di specializzazione quadriennale in Psicoterapia Psicoanalitica, riconosciuta dal Ministero per l'Università e la Ricerca (MIUR).
  • presso la Comunità terapeutica per Tossicodipendenti e Alcolisti "La Tempesta" di Gorizia, ho operato dal 2002 fino a metà 2013 come Psicoterapeuta di gruppo con i pazienti residenti. Da metà 2013 fino ad agosto 2015 mi sono occupato della valutazione diagnostica e prognostica di tutti i nuovi pazienti, al fine di determinare i loro deficit, le loro potenzialità e suggerire l'approccio psicoterapeutico più adeguato per ciascun singolo paziente. Inoltre, dal 2002 ad agosto 2015 ho partecipato come consulente alle riunioni di équipe degli operatori della Comunità.
  • dal 2010 ho un incarico come docente a contratto per l'insegnamento della Psicoterapia Psicoanalitica, presso la Scuola di specializzazione post-lauream della Facoltà di Psicologia dell'Università degli Studi di Trieste, negli indirizzi del Ciclo di vita e di Neuropsicologia.
  • da molti anni svolgo attività di supervisione clinica e analisi didattica, sia individuale che in gruppo, rivolta a colleghi Psicologi e/o Psicoterapeuti:
    - gli incontri di supervisione individuali si svolgono presso il mio studio privato a Trieste oppure via Skype;
    - gli incontri di supervisione in gruppo si svolgono presso il mio studio privato a Trieste e presso uno studio privato a Padova.
    I colleghi interessati possono contattarmi telefonicamente o via email, come indicato qui sotto.
  • da gennaio 2017 sono entrato a far parte del Comitato di Redazione della Rivista "Gli Argonauti – Psicoanalisi e Società". In particolare, ho assunto la funzione di coordinatore del Comitato dei Referees per la valutazione degli articoli scientifici, che Autori di formazione psicoanalitica e discipline affini inviano alla Rivista con richiesta di pubblicazione.

Iscritto nell'Albo degli Psicologi della regione Friuli Venezia Giulia con il n. 59

Riferimenti per contattarmi

Ricevo in via L. Ariosto, 2 a Trieste.
Per contatti è possibile telefonarmi al 320.17...320.1790053 oppure inviarmi una email attraverso il modulo di contatto.

Contatta privatamente il Dott. Franco Fornari

Nome e Cognome
Urgenza
       
Mail (obbligatorio)
Telefono (facoltativo)
Domanda o richiesta appuntamento
Policy privacy

CHE COSA SCRIVERE
Sentiti libero di chiedere al Dott. Franco Fornari quello che desideri: un appuntamento, una consultazione o semplicemente la risposta ad una domanda. Scrivi tranquillamente, questo è un contatto iniziale.

NOTA
I navigatori sono tenuti a rispettare lo scopo di questo elenco.
I professionisti sono qui per aiutare le persone con il proprio lavoro, questo non è un luogo di aiuto tesi, bibliografie o pubblicità di qualsiasi tipo.

Scrivimi
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)