Depressione post partum

La depressione post parto: significato, sintomi, cause e intervento

Depressione post partum: cos'è

Diventare madre è un'esperienza importante e complessa ed è accompagnata da emozioni altalenanti e spesso difficilmente comprensibili. Nei giorni immediatamente dopo il parto, oltre alla gioia e allo stupore di essere madre e di aver dato alla luce un figlio, molte donne (circa il 70%) provano anche sentimenti contrastanti e difficili da accettare.
Ad esempio avvertono un senso di malinconia, si sentono più irritabili, inquiete, ansiose, si ritrovano spesso in lacrime e non capiscono come mai.
Questa "fase", definita come "maternity-blues" o "baby-blues" (o lacrime da latte) tende a risolversi entro pochi giorni (circa una settimana).

Capita però che per alcune neo-mamme (ma anche donne nuovamente madri) questa tristezza "leggera e transitoria", non passi così facilmente né sia così leggera. Magari possono cominciare ad avvertire la fatica dell'essere mamma a distanza di qualche settimana (3/4) o mesi (3/6) dal parto.
La tristezza ha un altro spessore, è più pesante, l'umore è cupo, angosciato, l'esperienza della maternità e il bambino stesso sono vissuti in prevalenza con un senso di fastidio e di insofferenza.
Questo tipo di sofferenza riguarda circa il 20% delle madri ed è conosciuta come depressione post-parto o depressione puerperale, e presenta situazioni di gravità diverse.

Depressione post partum: i sintomi

Le madri che sperimentano questa sofferenza si sentono vuote, prive di energie, invase da una tristezza che fa veder loro tutto nero e senza via di uscita. Sono facili al pianto e inclini al sentirsi disperate.
Si sentono incapaci e in colpa perché si percepiscono come cattive madri o mogli/compagne inadeguate. Sono spesso ansiose per il figlio, temono che gli possa succedere qualcosa di brutto.
Nelle situazioni più "preoccupanti" rifiutano di stare da sole con il piccolo perché sentono forte la paura di potergli fare del male.
Il sonno è disturbato (frequenti risvegli, difficoltà di riaddormentarsi), così come lo è l'appetito (mangiare, anche un solo boccone, può essere uno sforzo immane o al contrario totalmente fuori controllo e ci si trova a mangiare continuamente). Sentono che fanno fatica a concentrarsi: ad esempio leggere può essere estremamente impegnativo e spesso è difficile comprendere ciò che si legge. Fanno molta a fatica a vivere il bambino in maniera positiva e a sentire di provare amore per lui, spesso lo vivono come un peso e un tormento.

Depressione post partum: le cause

Nelle forme di tristezza che si manifestano dopo il parto, da quelle transitorie a quelle durature e più gravi (psicosi post-parto), sono coinvolti molti fattori: ormonali, psicologici, sociali-relazionali.

Nella Maternity-blues, in particolare, sembra che alla base vi siano, principalmente, il brusco calo degli ormoni (progesterone e estrogeni) che si verifica con il parto e l'alterazione del ritmo sonno-veglia, dettata dai risvegli del piccolino a cui ancora la madre deve imparare ad adattarsi.

Nella depressione post-parto sembra invece che un ruolo importante sia svolto dagli ormoni tiroidei. Dal punto di vista psicologico, le donne tendenti al perfezionismo e/o che hanno vissuto la gravidanza in modo particolarmente ansioso o hanno già vissuto periodi di depressione, hanno maggiori probabilità di soffrire di depressione dopo il parto.

Diventare madre, inoltre, comporta un insieme di cambiamenti a cui non è facile riuscire ad adattarsi. Ad esempio, una donna che diventa madre inevitabilmente modifica le priorità nella propria vita, così come si pone in maniera diversa nelle relazioni con la famiglia e in particolare con il partner. Inoltre il partorire, se da una parte comporta la nascita del bambino, dall'altra lascia dietro di sé anche una perdita: la perdita dell'identità di donna in gravidanza, la perdita del "pancione" e quindi dell'essere un tutt'uno con il bambino.
Con il parto, poi, nasce il bambino che la donna da tempo fantastica e non è detto che bambino reale e bambino immaginato coincidano. In questo caso la donna deve misurarsi con la perdita del bambino "dei suoi sogni".
Tutti questi aspetti non sono da sottovalutare e incidono in maniera importante sul modo in cui la madre vivrà la propria maternità e il rapporto con il bambino.
Anche le relazioni e l'ambiente familiare possono influire sull'umore della madre. Infatti eventuali difficoltà con il partner, la mancanza di sostegno familiare o le difficoltà economiche possono pesare notevolmente sulla neo-mamma, aumentando le possibilità che sviluppi sintomi depressivi.

Depressione post partum: intervento

Come abbiamo visto, dopo il parto non è raro che la madre possa vivere un momento di tristezza e di disorientamento.
Se questa tristezza tende a durare nel tempo ed è tale da far si che la madre stessa e chi le sta accanto siano preoccupati, è importante rivolgersi a un professionista a cui chiedere un aiuto.

In generale, in tutte le situazioni di tristezza post-parto la madre necessita di sostegno, confronto e ascolto.
Rivolgersi ad un professionista Psicologo o Psicoterapeuta per poter parlare delle proprie difficoltà nel diventare madre, delle proprie paure, del proprio sentirsi inadeguate e impreparate al compito di essere genitore, aiuta a dare il giusto peso alle cose senza sentirsi schiacciate.
Aiuta a scoprire e a trovare il proprio modo di essere mamma.

Psicologi e Psicoterapeuti che si occupano di Depressione post partum
Corsi e Gruppi Depressione post partum

Tutti i Gruppi/Corsi che trattano di Depressione post partum

Corsi e Gruppi
Torino (TO) - 17 Novembre 2017 Conferenza gratuita: La gestione delle Emozioni
Il modo in cui viviamo le nostre emozioni è fondamentale per il nostro equilibrio psicologico. La conferenza aiuta a conoscere la funzione ...
Lugo (RA) - 29 Aprile 2017 Incontri gratuiti di presentazione del Corso "La Resilienza nella vita e nello sport. Come si costruisce e come si migliora."
La Resilienza è il complesso processo sotteso alla capacità delle persone di fronteggiare e trasformare le avversità e gli eventi ...
Articoli
La Depressione Post Partum
La gravidanza e la nascita di un figlio rappresentano momenti cruciali nella vita di una donna e, più in generale, della coppia e ... Leggi tutto
La nascita: un nuovo arrivo
Nel corso della mia esperienza professionale mi sono occupata di corsi di preparazione al parto. Questo articolo vuole essere uno spazio ... Leggi tutto
Il periodo perinatale, il Baby Blues e i Disturbi del Sonno
Al contrario di quanto solitamente si possa pensare, il periodo perinatale è un momento critico per la donna, che può sviluppare problematiche ... Leggi tutto
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)