Gestalt (Terapia Gestaltica)

La Psicoterapia della Gestalt, il Significato e la Teoria

Terapia della Gestalt di Perls: significato e teoria

La Terapia della Gestalt si sviluppa a partire dalla fine del XX secolo ed è tuttora in evoluzione.
Questo tipo di terapia si colloca all'incrocio fra teorie diverse e prende spunto da diverse scuole: la Psicoanalisi di S. Freud, la Psicologia Analitica di C.G. Jung, quella Sociale di K. Lewin, dagli studi sul corpo di W. Reich e da quelli sulla percezione ecc. A renderla ufficiale fu lo Psicoterapeuta tedesco Fritz Perls insieme alla moglie Laura Posner.
Il termine tedesco "Gestalt" significa forma, rappresentazione, struttura e rimanda alla totalità, a una configurazione armonica unitaria ("Il tutto è più della somma delle parti"); il verbo "Gestalten" significa dare una struttura, una forma.

Secondo la teoria della gestalt l’uomo costituisce, insieme all’ambiente, un unico sistema che interagisce, e va considerato nella sua interezza: fisica, psicologica, intellettuale, emotiva, spirituale e sociale.
La Gestalt si concentra in particolar modo sui processi percettivi: come l’uomo percepisce se stesso e la realtà e come organizza queste percezioni. Non si interessa tanto al perché dei suoi comportamenti o al perché dei suoi disagi, quanto piuttosto al cosa e al come si manifestano.

La Psicoterapia della Gestalt

L’obiettivo della psicoterapia della Gestalt è far sì che l’uomo giunga a superare la frammentarietà con cui percepisce se stesso e la realtà, e che tutte le parti della sua personalità trovino integrazione.
Se l’uomo non riesce a stabilire questa integrazione e ad allargare la sua consapevolezza, accade che la sua esperienza e la sua "forma" restano incompiute. Questa incompiutezza è alla base del disagio psicologico.
La Terapia vuole quindi favorire l’integrazione, l’auto-consapevolezza e anche l’adattamento creativo dell’uomo, lo invita a esplorare se stesso e il mondo, a vivere il più intensamente possibile nel qui e ora, ascoltando sia le sensazioni emotive sia quelle corporee, imparando ad agire (mettere in atto) i sentimenti.

Per favorire questo processo vengono utilizzate diverse tecniche: dal dialogo individuale ai "giochi" di gruppo, esercizi di finzione e messa in scena.
Il paziente, durante la terapia, può conoscere e accettare le emozioni, comprendere i problemi, esplorare le soluzioni, scoprire le sue risorse e le sue potenzialità inespresse, giungere alla completezza e all’autonomia.
Per questo la Terapia della Gestalt – oltre che per la Psicoterapia individuale - è utilizzata anche nei percorsi di Crescita Personale, viene inoltre applicata in terapia familiare, di gruppo, nelle scuole o altre istituzioni, in ambito sociale e aziendale.

Psicologi e Psicoterapeuti che si occupano di Gestalt (Terapia Gestaltica)
Corsi e Gruppi Gestalt (Terapia Gestaltica)

Tutti i Gruppi/Corsi che trattano di Gestalt (Terapia Gestaltica)

Corsi e Gruppi
Torino (TO) - Iscrizioni aperte Gruppo continuativo di Psicodramma
Il Gruppo è condotto con il metodo dello Psicodramma ideato da Jacob Levy Moreno (Psicodramma Classico). Il metodo, che mira ...
Articoli
Dimensioni psicologiche nella disfunzione erettile
La speranza, la delusione Matteo: io tifo per il mio pene, spero che ce la faccia, che non mi deluda. Quando avverto che ... Leggi tutto
Disturbi dell'Eiaculazione
I Disturbi dell'Eiaculazione riguardano la Disfunzione Sessuale dell'Eiaculazione precoce, dell'Eiaculazione ritardata, dell'Aneiaculazione, ... Leggi tutto
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)