Meditazione

Meditazione buddista, mindfulness, zen, trascendentale, guidata

Meditazione: significato

Meditazione è una parola che deriva dal latino "meditatio", che letteralmente significa "riflessione". Si tratta, infatti, di una pratica mentale che consiste nel concentrarsi su qualcosa, per esempio su uno o più oggetti, un pensiero, un'immagine, anche sul nulla. È di fatto una tecnica che permette di raggiungere un determinato stato di coscienza.

La meditazione si sviluppa attraverso una serie di esercizi riguardanti per esempio la respirazione o l'assunzione di alcune posizioni corporee. Grazie ad essa è possibile avere un maggiore controllo sulla propria mente. Questa attività può essere svolta per scopi spirituali, religiosi, filosofici o anche semplicemente al fine di migliorare le proprie condizioni psicofisiche: nel corso del tempo, infatti, varie ricerche hanno dimostrato come porti benefici sia fisici che psicologici a chi la pratica.

Dal punto di vista psicologico, viene considerata come quello stato della coscienza che si può raggiungere quando rivolgiamo la nostra attenzione volontariamente verso un preciso oggetto (meditazione riflessiva) oppure quando ci liberiamo totalmente dei nostri pensieri (meditazione recettiva).

Al giorno d'oggi la meditazione è molto diffusa e numerose sono le persone che se ne servono con l'obiettivo di raggiungere il benessere personale.

Meditazione buddista, mindfulness, trascendentale, yoga

Nel corso dei secoli sono state sviluppate numerose tecniche e pratiche di meditazione, alcune anche molto differenti tra loro (per esempio, quelle che richiedono che la persona stia immobile e quelle che, invece, impongono di camminare).
Queste tecniche si concentrano su attività ed elementi come la regolazione del respiro, l'assunzione di particolari posture corporee, la ripetizione di suoni/parole, ecc. Di seguito elenchiamo alcune tra le tecniche più diffuse.

Meditazione buddista. Si tratta di una macro-categoria nella quale rientrano tutte le pratiche di meditazione che si rifanno al buddismo cinese. Le più conosciute sono:

Meditazione Trascendentale. È una tecnica di meditazione che consiste nel ripetere 2 volte al giorno per alcuni minuti un suono (mantra). Questa operazione porta la mente ad uno stato di consapevolezza libera da pensieri (trascendenza) che permette anche al corpo di rilassarsi.

Meditazione Yoga. Fanno parte di questa categoria diverse pratiche di meditazione insegnate nello yoga.
Lo yoga tradizionale riunisce in sé particolari posture fisiche, norme di comportamento, pratiche contemplative, esercizi di respirazione. Una forma di meditazione yoga complessa è per esempio la meditazione kundalini.

Meditazione: benefici su ansia, depressione, stress

Meditazione: ansia, depressione, ecc. Numerose ricerche scientifiche hanno mostrato come la meditazione possa portare molti benefici nella vita di una persona. In modo particolare, pare sia in grado di abbassare i livelli di disturbi come l'ansia, la depressione, la rabbia, lo stress e portare, quindi, un miglioramento nella qualità della vita e nella salute sia fisica che psicologica di chi la pratica.
Ad esempio, in psicoterapia la mindfulness viene utilizzata al fine di accrescere la consapevolezza delle persone, trattare i disturbi d'ansia e prevenire eventuali ricadute in depressione; la meditazione trascendentale pare sia in grado di ridurre i livelli di ansia e stress e portare benefici in termini di salute per una persona, agendo in modo particolare sul sistema cardio-circolatorio.
La meditazione in generale ha effetti benefici sul sistema respiratorio, perché con il tempo si impara a calmare il proprio respiro controllandolo anche in situazioni stressanti. Non da ultimo, la meditazione migliora memoria e capacità di concentrazione e può portare anche ad una riduzione di alcuni dolori fisici.

Meditazione: come iniziare e come si fa

Non tutte le persone risultano predisposte alla meditazione e, come accennato, alcune tecniche possono essere particolarmente complesse e delicate da eseguire. Per questo motivo è buona regola farsi guidare da un maestro/professionista esperto in tecniche di meditazione. Può, quindi, essere utile iniziare questo percorso con una "meditazione guidata".
La meditazione guidata non è altro che la pratica eseguita dietro le indicazioni di una voce guida calmante. Obiettivo principale di questa voce guida è far sì che la persona raggiunga un certo stato di tranquillità/serenità.

Psicologi e Psicoterapeuti che si occupano di Meditazione
Corsi e Gruppi Meditazione

Tutti i Gruppi/Corsi che trattano di Meditazione

Corsi e Gruppi
Torino (TO) - 8 Ottobre 2019 Incontri gratuiti di introduzione alla Meditazione: "Cerchi di Meditazione"
Le tecniche base nella Meditazione sono entrate sempre di più a far parte dei percorsi terapeutici intesi come percorsi di conoscenza di ...
Palermo (PA) - 21 Ottobre 2019 Incontro gratuito di Psicodramma freudiano
Lo Psicodramma è uno strumento psicoterapeutico capace di portare i partecipanti a rispondere alle loro domande individuali utilizzando ...
Legnano (MI) - 19 Ottobre 2019 Corso "Rabbia: impariamo a gestirla"
Saper gestire al meglio la rabbia significa essere in grado di riconoscerla, controllare il comportamento che ne consegue e individuarne ...
Torino (TO) - 24 Ottobre 2019 Cerchio di lettura "Le dee dentro la donna" di J.S. Bolen
Il cerchio di lettura proposto porterà a percorrere le tappe di un cammino attraverso le differenti forme del femminile. Utilizzando ...
Articoli
Diverso da chi?
Vi è mai capitato di sentire una coppia litigare? O magari è successo personalmente anche a voi, dopo anni di rapporto ... Leggi tutto
Curare l'insonnia con il training autogeno
È difficile individuare con precisione la causa di un'insonnia, infatti il più delle volte è determinata da fattori multipli sia di natura ... Leggi tutto
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)