Dott.ssa Cristina Buccheri
Educazione dei Figli e Difficoltà nell'Educazione dei Figli: gestire i conflitti, Roma (RM)

Contatta
Aggiungi alla Mia Lista

Conflitti genitori e figli: qualche indicazione su come gestirli

Articolo pubblicato il 10 Gennaio 2018.
L'articolo "Conflitti genitori e figli: qualche indicazione su come gestirli" tratta di: Educazione dei Figli e Difficoltà nell'Educazione dei Figli.

Francesco, 8 anni, la mattina lascia tutti i suoi indumenti per terra; Anna, 15 anni, non torna mai all'orario stabilito; Andrea e Alice, 5 anni e 4 anni, hanno tirato fuori tutti i loro giochi e nessuno dei due ha intenzione di rimetterli a posto.

Questi sono solo alcuni di esempi di situazioni che i genitori sperimentano nella quotidianità con ifigli.

Ci sono almeno due modi diversi con cui gestiscono tali situazioni:

  1. il genitore si arrabbia e impone in modo autoritario il suo punto di vista, minacciando sculaccioni e punizioni!
  2. nell'altro caso lascia correre sull'orario di rientro, raccoglie gli indumenti, rimette a posto i giochi, etc.

In tutti i due casi qualcuno si arrabbierà o andrà in frustrazione e comunuque subirà la decisione dell'altro.

Thomas Gordon ci offre nel suo libro "Genitori Efficaci" un metodo alternativo denominato "senza perdenti" basato sul rispetto e la parità.

Il conflitto è visto come l'espressione di esigenze diverse: Andrea e Alice sono presi da altri giochi e la loro mamma è stanca di mettere a posto; Anna non vuole lasciare i suoi amici con cui si diverte, ma d'altra parte i suoi genitori si preoccupano se non la vedono rientrare all'ora stabilita.

Dunque come se ne viene a capo?
Ecco alcune indicazioni che si rifanno al metodo Gordon:

  • trovate un momento tranquillo e proponete a vostro figlio di parlare di un problema da risolvere. Parlatene in termini di bisogni e lasciate che anche lui ne parli in tal senso;
  • proponete a vostro figlio di trovare insieme una soluzione che vada bene per tutti, che soddisfi il suo e il vostro bisogno;
  • trascrivete le idee, cosi come vengono dette, stando attenti a non giudicarle né in senso positivo né in senso negativo;
  • analizzatele e decidete insieme quale è la soluzione che vada bene per tutti;
  • Fate insieme un piano d'azione e sperimentatelo;
  • concordate in che modo valuterete la validità della soluzione.

I genitori che imparano a sperimentare questo modo alternativo raccontano come questa modalità stimoli la partecipazione, la comunicazione con i figli e il senso di responsabilità reciproca rispetto a delle decisione prese insieme.

Contatta privatamente la Dott.ssa Cristina Buccheri

Nome e Cognome
Urgenza
       
Mail (obbligatorio)
Telefono (facoltativo)
Domanda o richiesta appuntamento

CHE COSA SCRIVERE
Sentiti libero di chiedere alla Dott.ssa Cristina Buccheri quello che desideri: un appuntamento, una consultazione o semplicemente la risposta ad una domanda. Scrivi tranquillamente, questo è un contatto iniziale.

NOTA
I navigatori sono tenuti a rispettare lo scopo di questo elenco.
I professionisti sono qui per aiutare le persone con il proprio lavoro, questo non è un luogo di aiuto tesi, bibliografie o pubblicità di qualsiasi tipo.

Scrivimi
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)