Dott.ssa Cristina Buccheri
Caregiver: costruire momenti di sollievo e uscire dall'isolamento, Roma (RM)

Contatta
Aggiungi alla Mia Lista

Caregivers: come costruire momenti di sollievo

Articolo pubblicato il 19 Maggio 2020.
L'articolo "Caregivers: come costruire momenti di sollievo" tratta di: Caregiver.

Caregivers: come costruire momenti di sollievo ed uscire dall'isolamento

Nella mia esperienza di Psicologa domiciliare ho registrato, sopratutto in questo periodo, la grande forza dei caregivers e la loro capacità di resilienza, nonostante il grande sforzo che hanno dovuto compiere nello stare accanto al proprio familiare ammalato.
Al fine di tutelarlo, molti caregivers hanno dovuto vivere un momento di grande isolamento sociale, con una riduzione drastica di investimento sui diversi contesti di vita: intimo, sociale e lavorativo.

Molti studi sottolineano come costruire momenti di sollievo e di investimento energetico sui propri bisogni sia un importante fattore protettivo per il caregiver.
Riflettere su come investire sul proprio tempo libero è un primo passo importante per creare dentro se stessi questa possibilità e leggittimarsela.

Molti caregivers dicono di non avere tempo per se stessi, perché sono completamente assorbiti dal proprio familiare: ciò li porta sistematicamente a rinunciare.
In realtà è necessario prendere atto che la costruzione del proprio spazio è legata inevitabilmente alle esigenze del familiare con cui bisogna andare a compromesso.

Una indicazione che mi capita di dare ai caregivers che seguo è l'uso sistematico dell'agenda settimanale.
Questo strumento, che erroneamente si usa solo per il lavoro, ha molti vantaggi.
Mettere su carta tutti gli impegni della giornata e della settimana, significa non tenerli nella propria mente.
Inoltre, l'agenda permette di avere una visione chiara e di insieme della quantità di tutte le attività che il familiare ha: se ci sono spazi vuoti oppure no.

Nel caso in cui l'agenda del caregiver sia troppo piena, è necessario riflettere sulla possibilità di delegare, la dove è possibile, al fine di creare dei piccoli o grandi spazi vuoti da riempire con momenti di sollievo.
Questi sono dunque necessari per prevenire l'isolamento, che a lungo andare può avere delle ripercussioni molto negative sul benessere psicofisico del caregiver.

Contatta privatamente la Dott.ssa Cristina Buccheri

Nome e Cognome
Urgenza
       
Mail (obbligatorio)
Telefono (facoltativo)
Domanda o richiesta appuntamento
Policy privacy

CHE COSA SCRIVERE
Sentiti libero di chiedere alla Dott.ssa Cristina Buccheri quello che desideri: un appuntamento, una consultazione o semplicemente la risposta ad una domanda. Scrivi tranquillamente, questo è un contatto iniziale.

NOTA
I navigatori sono tenuti a rispettare lo scopo di questo elenco.
I professionisti sono qui per aiutare le persone con il proprio lavoro, questo non è un luogo di aiuto tesi, bibliografie o pubblicità di qualsiasi tipo.

Scrivimi
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)