Stress: esercizi e consigli

Che cosa posso fare per rilassarmi?

Articolo pubblicato il 22 Ottobre 2013.
L'articolo "Che cosa posso fare per rilassarmi?" tratta di: Stress e Training Autogeno.
Articolo scritto dalla Dott.ssa Lucia Anna Lombardo.

Non è facile oggi mantenersi sereni e tranquilli.
Il ritmo frenetico della vita moderna, le preoccupazioni lavorative ed economiche producono una serie di sollecitazioni negative che diventano, nella migliore delle ipotesi, tensione, insofferenza ed irascibilità e, nella peggiore delle ipotesi, si traducono in veri e propri disturbi psicosomatici.
C'è chi riesce a reagire e a non lasciarsi coinvolgere, c'è chi è vittima di tali situazioni negative e vede di giorno in giorno peggiorare il proprio equilibrio psicofisico. Che cosa dunque si può fare per rilassarsi, mantenere "i nervi saldi" ed affrontare la vita quotidiana?

Semplici rimedi per aiutarsi

Esistono sistemi diversi, alcuni complessi come il Training Autogeno (tecnica ideata all'inizio del secolo che consente di controllare azioni e comportamenti con la propria volontà), altri che si ispirano alle filosofie orientali, basate sulla respirazione e meditazione.
Anche l'agopuntura, tecnica di cura della medicina orientale, viene usata su alcune parti del corpo come efficace terapia di rilassamento.
Ma esistono tutta una serie di sistemi molto più semplici e facili da mettere in pratica. Innanzitutto il massaggio che - se eseguito da una persona esperta - ha un effetto sedativo e rilassante e riduce l'aggressività che viene accumulata sul lavoro e nello svolgimento delle normali attività quotidiane. Le tecniche di massaggio sono molte: tralasciando le offerte stravaganti è opportuno privilegiare il massaggio fisioterapico tradizionale, il massaggio riflesso e lo shiatsu.

Ci sono poi semplici esercizi di ginnastica che si possono rivelare utilissimi. Per esempio: seduti su una sedia, inspirare, abbassare la testa ed il busto in avanti, abbandonare le mani sui fianchi mentre si espira; inspirare e tornare eretti, ripetere sei o sette volte.
Fare jogging, correre all'aria aperta è certamente uno dei sistemi migliori per scaricare tensioni.

Lo sport in generale aiuta a far circolare energia mentale, con importanti benefici nel corpo e nella mente.
Ascoltare buona musica è da sempre una terapia rilassante.
Concedersi una vacanza, anche breve, in un posto tranquillo, al sole o all'aria aperta, in montagna o sulla spiaggia aiuta a ridurre le tensioni accumulate.

Un semplice consiglio: respirate con calma.
Quando si sta sotto tensione, si tende a respirare affannosamente e quindi si immette nei polmoni una quantità di ossigeno superiore a quella fisiologicamente necessaria, trasmettendo al sangue sostanze che aumentano la tensione.
Anche la fantasia e la creatività sono un potente antistress, "scaricarsi" per mezzo di un hobby è un sistema antico ma sempre valido.

Per approfondire

Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)