Finalmente siamo in tre!

Articolo pubblicato il 11 Marzo 2014.
L'articolo "Finalmente siamo in tre!" tratta di: La Famiglia, Figli e Rapporto di Coppia e Diventare Mamma.
Articolo scritto dalla Dott.ssa Gaia Miletic.

Da amanti a genitori: affrontare i cambiamenti della relazione di coppia. È piuttosto scontato che la nascita di un bambino implichi una serie di cambiamenti nella relazione di coppia.
Quando si tratta del primo figlio si diventa un trio perciò anche le relazioni cambiano, si ha la necessità di occuparsi di far crescere un bambino e l'impegno comune diventa differente. Questo potrebbe richiedere un aiuto da parte della famiglia e degli amici e la necessità di lavorare insieme come una squadra, secondo modalità non sempre a tutti familiari.

Aspettative e cambiamento dei ruoli
Per questo motivo è utile diventare consapevoli della proprie aspettative in merito alla relazione di coppia e capire cosa ci si aspetta l'uno dall'altro come madre e padre.
Può essere anche d'aiuto osservare la relazione dei propri genitori e indagare come questa potrebbe influenzare le proprie aspettative.
Nel momento in cui si diventa genitori si possono verificare dei cambiamenti nei ruoli, nella gestione del potere e della comunicazione.

La capacità di comunicare e di gestire il conflitto sono aspetti chiave per il successo di qualunque relazione, ma all'interno della nuova relazione genitoriale sono importanti anche le aspettative che ci si fa nei confronti di alcune situazioni:

  • Confini: quanto tempo dovreste trascorrere insieme come coppia e come famiglia e quanto invece da soli? Che possibilità hanno entrambi i genitori di coltivare i propri spazi personali e interessi?
  • Potere e controllo: chi dovrebbe prendere le decisioni e come?
    Quali decisioni vengono condivise?
  • Ruoli: che cosa dovrebbero fare gli uomini e le donne oppure i padri e le madri? Come pensi che si debbano dividere i compiti di accudimento del bambino e di gestione della casa?
    Come ti immagini che debba essere una "buona madre"/"buon padre"?

Non sempre le risposte a queste domande sono le stesse per entrambi i partner, anzi è qui che il terreno si fa scivoloso e che molti non detti creano situazioni di conflitto. Ciò che per me è scontato debba fare la madre, o il padre, non è detto che lo sia anche per il mio partner.
Alla nascita di un figlio, infatti, le aspettative su più fronti possono essere moltissime ma il più delle volte poco consapevoli e sicuramente non condivise.

Durante la gravidanza
Per questo motivo è molto importante avere l'opportunità durante la gravidanza di esprimere i propri desideri, le proprie idee e richieste rispetto al ruolo di genitori che si sta per ricoprire.

La comunicazione di coppia
I corsi pre-parto si occupano per lo più di fornire delle informazioni tecniche sul parto, sull'accudimento del bambino e su ciò che bisogna fare nel momento del travaglio, ma è anche molto utile aiutare le coppie di neo genitori a comunicare tra loro ciò che si aspettano dall'altro e ciò che reputano indispensabile, questo per facilitare la relazione durante i primi mesi di vita del bambino che possono essere stressanti e faticosi.

Prepararsi alla nascita non è solo conoscere tutto ciò che bisogna sapere in fatto di rudimenti di ostetricia e tecniche di respirazione ma anche crescere insieme al partner e far crescere la relazione che sta cambiando, preparandoci all'arrivo del bambino.

Per approfondire

Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)