Dott.ssa Ilaria Gisondi
disturbi d'ansia, attacchi di panico, paura nella seconda ondata covid, Trezzano sul Naviglio (MI)

Contatta
Aggiungi alla Mia Lista

Seconda ondata. Paura? Ansia? No panic

Articolo pubblicato il 10 Novembre 2020.
L'articolo "Seconda ondata. Paura? Ansia? No panic" tratta di: Disturbi d'Ansia, Attacchi di Panico e Disturbo Ossessivo Compulsivo.

La pandemia da Coronavirus sta producendo, tra le sue tragiche conseguenze, un incremento delle condizioni di disagio psichico.
Sentimenti diffusi in questo periodo sono a metà strada tra la paura (emozione riferita a qualcosa che si teme e che si conosce) e l'ansia (emozione riferita a qualcosa che si teme ma che non si conosce e di cui si fa fatica a fare previsioni); talvolta virano verso il panico (emozione riferita a qualcosa che si teme e rispetto alla quale ci si sente sopraffatti).

La seconda ondata arriva dopo l'estate, che è stata generalmente vissuta con una certa speranza perché il virus sembrava avere perso forza e i contagi erano in diminuzione, col numero degli infetti che ha ripreso a risalire... la domanda più ricorrente in questi giorni è "Quanto durerà?" Sì, perché la sensazione comune è che la pandemia possa peggiorare, portando via una grande fetta della nostra vita. Sta, quindi, cambiando la percezione e il senso del pericolo. Aumentano intolleranza, nervosismo, senso di incertezza e rischio e per questo motivo le manifestazioni della rabbia, sia auto che etero diretta, potrebbero costituire un'urgenza.

C'è anche chi di fronte al dolore potrebbe avere un atteggiamento di negazione del problema. Sono coloro che pensano che a loro non possa succedere, che sia una malattia che colpisce solo pochi, che pensano di poter fare a meno della mascherina arrivando a manifestare in piazza o a credere e diffondere video di ambulanze che girano a vuoto... dalla parte opposta c'è chi, invece, vive costantemente nel timore, talvolta persecutorio, evitando qualsiasi situazione che possa portarlo fuori casa.
Lavarsi le mani decine di volte, cospargerle di gel alcolici dopo aver toccato oggetti quali maniglie eccetera e disinfettare tutto il possibile, ossia comportamenti che potrebbero rientrare nello spettro delle malattie da disturbo ossessivo compulsivo (DOC), sono diventati gesti comuni e che fanno parte delle serie precauzioni da prendere dentro una pandemia come si è ora, andando quindi a rendere più lassi possibili parametri diagnostici.

Informarsi in questo periodo cercando di scegliere fonti scientifiche, e non quelle sensazionalistiche e angoscianti, può essere importante perché è quando si sa che si può essere consapevoli.

A seguito, dunque, del persistere della pandemia non sono affatto insoliti o strani sensazioni di stress e vissuti angoscianti, tanto che il numero di medicinali quali ansiolitici ed antidepressivi è andato via via aumentando...

In questo momento è, pertanto, importante che le persone possano sapere che tutto ciò che si sta vivendo può essere diffuso e comune, ma non per questo è banale. A questo sopraggiunto malessere ci si può non rassegnare, ma anzi è bene trovare comunque un modo per aiutarsi e farsi aiutare, rivolgendosi a figure professionali adeguate quali psicologi e psicoterapeuti in grado di offrire un supporto adeguato. La pandemia ha poi rappresentato anche l'occasione per queste figure professionali per rinnovarsi, esplorando anche altre e nuove modalità di lavoro, per esempio telefonate e videoconsulenze, così da trovare alternative possibili e percorribili alla solo modalità in presenza.

Contatta privatamente la Dott.ssa Ilaria Gisondi

Nome e Cognome
Urgenza
       
Mail (obbligatorio)
Telefono (facoltativo)
Domanda o richiesta appuntamento
Policy privacy

CHE COSA SCRIVERE
Sentiti libero di chiedere alla Dott.ssa Ilaria Gisondi quello che desideri: un appuntamento, una consultazione o semplicemente la risposta ad una domanda. Scrivi tranquillamente, questo è un contatto iniziale.

NOTA
I navigatori sono tenuti a rispettare lo scopo di questo elenco.
I professionisti sono qui per aiutare le persone con il proprio lavoro, questo non è un luogo di aiuto tesi, bibliografie o pubblicità di qualsiasi tipo.

Scrivimi
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)