Disturbo Post Traumatico da Stress

DPTS o PTSD: il trauma e le conseguenze sui sopravvissuti

Descrizione del Disturbo Post Traumatico da Stress

Il Disturbo Post-traumatico da Stress (DPTS o PTSD, dall'inglese Post-Traumatic Stress Disorder) può colpire chi ha vissuto un trauma, una minaccia di morte oppure lesioni e, a seguito di questo, rivive il momento drammatico in maniera grave e insistente, tanto da compromettere le normali attività quotidiane.

Coloro che sviluppano il disturbo sono stati coinvolti più o meno direttamente in un grave episodio, in prima persona o come spettatori. Può anche accadere che il disturbo si manifesti a seguito di una terribile notizia: un lutto inaspettato, una morte violenta, una malattia gravissima di una persona amata.
Il Disturbo Post-traumatico da Stress può comparire dopo un mese, ma anche molto tempo dopo il trauma, e durare da tre mesi a un anno.
Non tutti coloro che hanno subito un trama possono sviluppare il DPTS.

Dati statistici sul Disturbo Post-traumatico da Stress. Sappiamo che negli USA il disturbo colpisce l'8% della popolazione. In genere può colpire a qualsiasi età. Normalmente esordisce entro 3 mesi da un evento traumatico ma può comparire anche dopo 6 mesi o un anno.

Disturbo Post Traumatico da Stress: le cause

Fra le esperienze traumatiche che possono causare il DPTS ci sono: scippo, aggressione, molestie, abuso sessuale, rischio di morte o lesioni per sé o altre persone, sequestro di persona, gravi incidenti (auto, aereo ecc.), disastri naturali (ad es. terremoto), attacchi terroristici, guerra, ma anche il racconto di un evento molto traumatico.
Ci sono cause genetiche, se per esempio si ha un parente di primo grado che già soffre di Disturbi d'Ansia o ha una storia di Depressione, e fattori predisponenti, quando una persona ha già vissuto un piccolo trauma.

Disturbo Post Traumatico da Stress: i sintomi

Le persone con DPTS in genere reagiscono al trauma rivivendolo attraverso: sogni, pensieri, immagini ricorrenti che provocano ansia e paura intensa. I bambini lo fanno anche attraverso il gioco.
Per prevenire questo malessere, le persone colpite evitano tutto ciò che può ricordare l'evento drammatico.

I sintomi principali sono:

La persona - adulto o bambino che sia - può essere iper-sensibile e iper-reattiva, cioè stare sempre in allerta e andare in allarme per piccole cose (iper-attivazione). Al contrario, può anche essere "dissociata": sembrare priva di emozioni, essere distaccata dalla realtà e dagli altri (anestesia emozionale).

Psicologi e Psicoterapeuti che si occupano di Disturbo Post Traumatico da Stress
Corsi e Gruppi Disturbo Post Traumatico da Stress

Tutti i Gruppi/Corsi che trattano di Disturbo Post Traumatico da Stress

Disturbo Post Traumatico da Stress: sottocategorie

Il Disturbo Post-traumatico da Stress può essere Acuto se dura meno di 3 mesi; Cronico se persistono sintomi gravi oltre i 3 mesi (possono durare anni); Ad Esordio Tardivo se si manifesta dopo 6 mesi o più dall'evento traumatico.
A volte i sintomi possono manifestarsi anche dopo un anno, soprattutto se una persona vive un altro trauma, anche meno grave del precedente; se il Disturbo è grave e Cronico la persona può arrivare ad avere allucinazioni e paranoie, comportamenti impulsivi e di autolesionismo, fino a essere ostile e a ritirarsi in se stessa.

Disturbo Post Traumatico da Stress: i test psicologici utilizzati

CAPS Clinician-Administered PTSD Scale; STAI State-Trait Anxiety Inventory; EMAS Endler Multidimensional Anxiety Scales.

Libri e romanzi in cui si parla di Disturbo Post Traumatico da Stress:

"Stress traumatico. Gli effetti sulla mente, sul corpo e sulla società delle esperienze intollerabili", Van der Kolk B.A., McFarlane A.C., Weisaeth L., Magi, 2005

"Il Disturbo post-traumatico nello sviluppo", Ardino V. (a cura di), Unicopli, 2009

"Disturbo post-traumatico da stress. Aspetti clinici e terapia", Yule W., McGraw Hill, 2003

"EMDR. Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso movimenti oculari", Shapiro F., McGraw Hill, 2003

Corsi e Gruppi
Torino (TO) - 6 Ottobre 2017 Conferenza gratuita: Convinzioni limitanti, pensieri negativi, traumi e fobie. Cosa fare per superarli?
Si tratteranno argomenti riguardanti i pensieri negativi, in particolare: come si costruiscono i pensieri negativi su ...
Torino (TO) - 16 Ottobre 2017 Incontro gratuito: "Di cosa parliamo quando parliamo di Trauma?"
La parola "trauma" viene spesso utilizzata a sproposito. A volte con eccessiva facilità (per esempio si cerca di tutelare i bambini da qualsiasi ...
Torino (TO) - Iscrizioni aperte Gruppo continuativo di Psicodramma
Il Gruppo è condotto con il metodo dello Psicodramma ideato da Jacob Levy Moreno (Psicodramma Classico). Il metodo, che mira ...
Villorba (TV) - Corso continuativo Gruppo di Psicoterapia: Ricomincio da Tre
Trattasi di un Gruppo di Psicoterapia, condotto da due psicoterapeuti e a numero chiuso. Il lavoro è focalizzato sull'individuo, ...
Articoli
Intervista alla Dottoressa Gianfranca Marano: il trauma psicologico. Quali gli effetti, quali le terapie
La Redazione di PsicoCitta ha incontrato la Dottoressa Gianfranca Marano, Psicologo Psicoterapeuta con formazione specifica nella cura del ... Leggi tutto
Disturbi del sonno e il Disturbo Post Traumatico da Stress
Il Disturbo Post Traumatico da Stress (PTSD - Post-Traumatic Stress Disorder) si manifesta come conseguenza di un evento traumatico, ... Leggi tutto
La ferita dell'anima: il trauma
La genesi di una personalità patologica si può spiegare attraverso una semplice metafora. Per semplicità possiamo paragonare ogni ... Leggi tutto
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)