Dott.ssa Cristina Crippa
Psicologo Psicoterapeuta, Bussero (MI)

Aggiungi alla Mia Lista
Presentazione della Dott.ssa Cristina Crippa

Mi chiamo Cristina Crippa, ho 37 anni e sono Psicologa e Psicoterapeuta.
Ho intrapreso la Facoltà di Psicologia per approfondire il mio naturale interesse per le persone e le loro esperienze di vita, oltre che la mia propensione per l'ascolto e la comprensione.
Dopo essermi laureata con lode all'Università Cattolica di Milano nel 2001, mi sono iscritta all'Ordine degli Psicologi della regione Lombardia, n. 03/7408. Ho poi proseguito il mio percorso di formazione alla SIPRE, Società Italiana di Psicoanalisi della Relazione.
Qui ho conseguito la specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica a indirizzo Psicoanalisi della relazione e il Master in Psicoanalisi della relazione di coppia.
Ho approfondito l'uso dei test di personalità (Wais, Rorschach e Blacky Pictures) frequentando il Corso biennale di formazione in Testistica psicodiagnostica presso lo studio ARP di Milano.

Le mie attività e i servizi che offro

Presso il mio studio privato di Bussero (Milano) lavoro con adolescenti, coppie, adulti e famiglie, inoltre collaboro da anni con il Consultorio "La Famiglia" di Milano, dove mi occupo di progettazione e realizzazione di corsi e interventi relativi all'educazione affettiva e sessuale, alla comunicazione e alle difficoltà durante l'adolescenza. Seguo progetti di assistenza e sostegno a bambini e ragazzi portatori di handicap o con disagi scolastici e nelle relazioni (famiglia, amici, insegnanti, istituzioni, etc.).

In qualità di Psicologa e Psicoterapeuta offro:

  • Consulenza psicologica e psicoterapia per adolescenti, adulti e coppie in caso di disturbi (ansia, attacchi di panico, fobie, stress post-traumatico, disturbi di personalità, ...) e di difficoltà nel rapporto con se stessi e gli altri (crisi esistenziali, depressione, rapporto con il cibo e il proprio corpo, scarsa autostima, ...)
  • Psicodiagnosi
  • Consulenza nei casi di disagio adolescenziale (difficoltà a scuola, disturbi alimentari, crisi di ansia, problemi con i coetanei, ...)
  • Consulenza in ambito psicologico per la coppia e la famiglia (crisi di coppia, disturbi della sfera sessuale, gravidanza e nascita di un figlio, gestione del ruolo di genitore, separazioni, ...)
  • Consulenza alle attività scolastiche, contribuendo a prevenire i disagi e a favorire il benessere sia degli studenti che degli operatori scolastici e delle famiglie (Psicologia scolastica)
  • Consulenza durante le fasi della crescita e di cambiamento (gravidanza e post-partum, adolescenza, menopausa, pensionamento, lutto, perdite, ...)
Il mio approccio: Psicoanalisi della relazione

Parto dal presupposto che ogni persona è un sistema complesso, frutto di ciò che sente e prova e delle relazioni che vive. L'ambiente e le relazioni incidono sull'individuo, ma non lo determinano perché c'è sempre lo spazio per il pronunciamento del soggetto stesso.
L'interazione è il principio fondamentale: l'ambiente e il soggetto sono in continua evoluzione e si influenzano vicendevolmente attraverso l'interazione.

"La conoscenza (di sé, degli altri, del mondo) avviene
entro l'interagire con l'altro.
La vita è interazione. Anche la terapia è interazione
".

Il rapporto che instauro con il paziente non è pensato "a senso unico": non mi limito a osservare e ascoltare ma costruiamo insieme una relazione che lo porti a comprendere che cosa sta vivendo ora (che tipo di relazioni ha, che modo ha di porsi rispetto a se stesso e agli altri, ...) e qual è la "direzione preferenziale" che ha dato alla sua vita.
Ogni essere umano ha cercato e cerca di trovare il miglior modo per sé di vivere nel suo ambiente, solo che a volte si irrigidisce.

La sofferenza e l'angoscia che si provano in alcuni momenti della vita sono legate alla ripetizione di atteggiamenti poco funzionali. Una parte di sofferenza è anche legata al resistere, nei momenti di crisi, al cambiamento possibile che la crisi porta con sé.
Non ha molto senso imporre al paziente un cambiamento, per questo, incontro dopo incontro con rispetto e umiltà, il mio lavoro è quello di aiutare i miei pazienti ad essere (o tornare ad essere) il più possibile presenti a se stessi, ossia creare le basi e rafforzare la conoscenza vera di sé, dei propri obiettivi e di come raggiungerli, avendo a disposizione strumenti efficaci e utili per ri-orientare la propria traiettoria, il proprio percorso, e ottenere un miglioramento concreto della qualità della propria vita.

Avvio di un percorso

Quando e perché chiedere aiuto
Alcuni momenti critici della vita (fasi della crescita, cambiamenti, perdite, problemi, difficoltà relazionali, situazioni di emergenza, ...) possono essere di difficili da accettare, elaborare e superare, portando così a vivere sensazioni di confusione, impotenza e solitudine. La sofferenza che accompagna questi momenti è un segnale importante di un equilibrio che è stato toccato. Questa stessa sofferenza, che crea disagio, può essere un'occasione importante di conoscenza e di accrescimento della propria consapevolezza: in questi momenti, capita di trovarsi di fronte a domande "scomode" che però aiutano a trovare risposte davvero significative per poter vivere in modo più sereno e costruttivo il futuro. In ogni caso, quanto emerge sia nelle sedute che nei colloqui è protetto dal segreto professionale.

Primi colloqui
I primi 2 o 3 colloqui sono uno spazio che dedico all'ascolto delle problematiche e allo scambio di informazioni utili sui tipi e le modalità di intervento che posso offrire. È anche l'occasione per rispondere a domande, dubbi e preoccupazioni legate all'intraprendere un percorso psicologico, relative spesso a pregiudizi o luoghi comuni.

Consulenza o Psicoterapia?
Una consulenza o il sostegno psicologico e psicoeducativo possono essere utile quando il problema presentato è circoscritto, quando la persona presenta l'esigenza di una migliore comprensione del disagio per poi riuscire meglio nella sua gestione pratica, per una crisi temporanea, per esigenze di orientamento o quando si tratta di problematiche psicoeducative, spesso inerenti il rapporto genitori-figli.
La Psicoterapia è invece indicata quando il disagio della persona è così radicato e profondo che ha intaccato molti aspetti della propria vita. In questo caso si riserva grande importanza all'esplorazione profondi delle proprie esperienze per arrivare a diminuire fino a interrompere il prolungarsi della sofferenza e dell'angoscia.

Modalità e tempi
La consulenza o il sostegno psicologico si articolano in un ciclo di incontri generalmente a breve termine. La Psicoterapiaprevede invece un percorso più a lungo termine, poiché si dedica all'esplorazione dei significati profondi e per lo più (anche inconsciamente) nascosti alla persona stessa.
Gli obiettivi e i tempi vengono concordati con la persona, ovviamente nel rispetto e tutela della privacy e di accordo reciproco. Solitamente viene stabilito, secondo le esigenze, un incontro settimanale fisso (o due, se necessario) della durata di 45-50 minuti.

Contatti

Ricevo su appuntamento a Bussero (Milano) in via San Carlo, 5.
Potete contattarmi al numero 338.92...338.9224143 o inviare una email utilizzando l'apposito form di contatto presente in questa pagina.

Contatta privatamente la Dott.ssa Cristina Crippa

Nome e Cognome
Urgenza
       
Mail (obbligatorio)
Telefono (facoltativo)
Domanda o richiesta appuntamento

CHE COSA SCRIVERE
Sentiti libero di chiedere alla Dott.ssa Cristina Crippa quello che desideri: un appuntamento, una consultazione o semplicemente la risposta ad una domanda. Scrivi tranquillamente, questo è un contatto iniziale.

NOTA
I navigatori sono tenuti a rispettare lo scopo di questo elenco.
I professionisti sono qui per aiutare le persone con il proprio lavoro, questo non è un luogo di aiuto tesi, bibliografie o pubblicità di qualsiasi tipo.

Scrivimi
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)