Home / Disturbi / Infanzia / Apprendimento / Dislessia

Dislessia: cosa fare?

Il Bambino dislessico: Cause e Sintomi della Dislessia

Cos'è la Dislessia

Si parla di Dislessia quando la persona non riesce a leggere oppure a scrivere in maniera corretta e fluente. La capacità di lettura è molto al di sotto della media.
Il problema si manifesta con una lettura scorretta (numero di errori commessi durante la lettura) e/o lenta (tempo impiegato per la lettura) e può manifestarsi anche con una difficoltà di comprensione del testo scritto.

Chi ha questo disturbo di solito ha difficoltà a capire quello che legge, sbaglia le lettere o intere parole, omette o sostituisce i suoni.
Spesso è accompagnato anche da altri Disturbi specifici dell'apprendimento, come il disturbo di calcolo e dell'espressione scritta e può colpire bambini con un intelligenza pari alla media o addirittura superiore.

Dati statistici sul Disturbo della Lettura. Negli Stati Uniti d'America questo disturbo affligge il 4% dei bambini. In generale è più diffuso fra i maschi e si riscontra in età scolare (alle elementari).
4 volte su 5 causa anche difficoltà nell'apprendimento.

Dislessia: le cause

Le cause possono derivare da problemi medici, danni o lesioni a livello cerebrale, sopravvenuti alla nascita o durante la gravidanza (ad es. intossicazioni da alcool, piombo ecc.), oppure possono essere familiari (ad es. in presenza di genitori con Disturbi dell'Apprendimento).
È importante considerare anche l'ambiente in cui il bambino cresce e quindi le cause culturali, sociali e psicologiche. Particolare attenzione va posta quando l'educazione (anche scolastica) risulta inadeguata, oppure nel caso in cui il bambino riceve scarsi stimoli o vive problemi emotivi.

Dislessia: i sintomi

Chi soffre di questo disturbo ha una lettura lenta e sconnessa e, per questo, spesso non riesce a capire il significato di quello che legge. Gli errori più frequenti sono: omissione o sostituzione di lettere e suoni o scambio di intere parole all'interno delle frasi.

Psicologi e Psicoterapeuti che si occupano di Dislessia
Dislessia: sottocategorie

Il Disturbo di lettura si suddivide in: Dislessia, difficoltà di imparare a leggere, in genere accompagnata da distorsioni, omissione di lettere e suoni all'interno delle parole che vengono spesso troncate; Alessia, incapacità o perdita della lettura; Bradilessia, lettura molto lenta che a volte può indicare un rallentamento nelle attività della mente.

Dislessia: i test psicologici utilizzati

La Prevenzione e il Trattamento delle Difficoltà di Lettura e Scrittura; Prove di Lettura MT-2 per la scuola primaria; DDE-2.

Libri e romanzi in cui si parla di Dislessia

"Edo non sa leggere. È dislessico... proprio come Einstein", Moriondo R., Angolo Manzoni Editore, 2011

"Il canta-storie. Canzoni, racconti, giochi e attività per lo sviluppo del linguaggio", Fabbri C., Falaschi E., Erickson, 2011

"Lessico e ortografia. Arricchimento del vocabolario, correttezza ortografica e abilità di lettura", Boschi F., Bigozzi L., Falaschi E., Centro Studi Erickson, 2009

Corsi e Gruppi
Torino (TO) - Iscrizioni aperte Gruppo continuativo di Psicodramma
Il Gruppo è condotto con il metodo dello Psicodramma ideato da Jacob Levy Moreno (Psicodramma Classico). Il metodo, che mira ...
Articoli
Disturbi Specifici dell'Apprendimento
Con il termine Disturbi Evolutivi Specifici dell'Apprendimento si fa riferimento a disturbi che riguardano le abilità scolastiche, ... Leggi tutto
Dislessia e altri DSA: una panoramica
In questi ultimi vent'anni si è a lungo e a più voci parlato di DSA. Con l'acronimo DSA ci si riferisce ai Disturbi Specifici ... Leggi tutto
Cara maestra, sono dislessico!
Sempre più spesso si parla di dislessia, un disturbo vero e proprio, che complica concretamente la vita di chi ne è affetto. Divenuto ... Leggi tutto
Rendi più visibile il tuo Studio in Internet
ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)